Ricette economiche con broccoli: acciughe e patate

di Redazione Commenta

Conosciuto fin dall’antichità, il cavolo (Brassica oleracea) era considerato sacro al popolo ellenico, i Romani lo utilizzavano per curare le più svariate malattie e lo mangiavano crudo, prima dei banchetti. Anche la letteratura fa mnenzione di questo ortaggio: già nel 1834, Giuseppe Gioacchino Belli, nel suo sonetto “Er Testamento Der Pasqualino” definisce l’ortolano “Tozzetto” in riferimento al torso di broccolo romanesco da lui coltivato e venduto. I cavoli appartengono alla famiglia delle crucifere, varietà Brassica. La parte edibile di queste piante è rappresentata dalle foglie o le inflorescenze ancora immature, dal sapore caratteristico e dalle poche calorie ben si prestano a essere inseriti nei piatti della cucina.

Contengono vitamina C, acido folico, fibra, potassio, e alcune sostanze particolari come i tioossazolidoni, con effetto antitiroideo. Mangiarli crudi per molti non é piacevole, ma dobbiamo ricordare che la cottura distrugge parzialmente il contenuto vitaminico, in particolare della vitamina C, per cui tentiamo almeno di non cuocerli troppo. Durante la cottura si formano composti solforati responsabili dell’odore tipico del cavolo cotto, per ovviare all’odore aggiungiamo un po’ di aceto nell’acqua.

Broccoli alle acciughe
Ingredienti per 4 persone

500 gr di broccoli
1 cucchiaio di capperi
olio di oliva
8 filetti d’acciuga sott’olio

Preparazione:

Laviamo e puliamo i broccoli, tagliamoli a pezzetti, facciamoli lessare e scoliamoli. In una padella facciamo scaldare l’olio e uniamo i filetti di acciuga. Cerchiamo di fare una poltiglia schiacciando con la forchetta. Aggiungere i capperi e i broccoli, lasciar insaporire per pochi minuti.

Broccoli e patate al forno
Ingredienti per 4 persone

broccoli
patate
burro
parmigiano grattuggiato

Preparazione:

Lessiamo i broccoli e scolarli, tagliare le patate a cubetti e lessarle imburrare una pirofila e sistemarvi i broccoli e le patate. Spolveriamo di parmigiano e se lo desideriamo anche un po’ di pan grattato. Passare in forno a 200oC per circa 10 minuti e poi serviamo ben caldo il nostro piatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>