Bonus bebè e mamme da 80 euro, il reddito ISEE familiare alla base dei requisiti

di Redazione Commenta

Importanti novità sul bonus bebè e mamme da 80 euro del Governo Renzi dai cambiamenti alla Legge di stabilità di recente approvata. Tra i requisiti per il bonus bebè 2015 abbiamo l’ISEE familiare, e non più la soglia dei 90 mila euro annuali di reddito.

Cambiano i requisiti per ottenere il bonus bebè per le neo mamme nel 2015: gli 80 euro del Governo Renzi giungeranno non più per coloro che hanno un reddito complessivo entro i 90 mila euro, ma per i nuclei familiari che possiedono un ISEE familiare entro il tetto dei 25 mila euro annuali. Si tratta di un cambiamento già annunciato da tempo, ma dopo l’approvazione della Legge di stabilità 2015 ora possiamo considerarlo ufficiale. Non solo, la platea dei potenziali beneficiari degli 80 euro del bonus bebè è stata ristretta da 415 mila a 330 mila destinatari, una parte dei quali (si stima circa 85 mila) dovrebbero beneficiare dell’assegno raddoppiato. Occorre sottolineare che se da un lato abbiamo la soglia limite dei 25 mila euro di ISEE familiare, dall’altra abbiamo un aumento del bonus per le fasce più povere, con soglia fissata a 7000 euro: beneficeranno del bonus bebè maggiorato coloro che avranno un ISEE inferiore a tale limite.

Il bonus per le mamme da 80 euro non sarà elargito in maniera automatica, lo ricordiamo: i soggetti interessati dovranno inoltrare domanda all’INPS. Il denaro del bonus (960 euro annuali ripartiti in 12 rate) comincerà ad arrivare per le famiglie che avranno un figlio o ne adotteranno uno tra il primo gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017, secondo quanto stabilito fino a ora dal governo.

Photo credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>