Autovelox, nuove norme per i conducenti

di Redazione 1

Il 29 dicembre 2010 la circolare del Ministero dell’Interno, pubblicata dall’Aduc, ha stabilito più tutela nei confronti del conducente all’autovelox. La prima regola e tutela presente all’interno di questa circolare riguarda la collocazione degli autovelox; questi devono difatti essere posti ad almeno 1 km di distanza dal cartello che impone il limite di velocità.  In caso di incrocio, l’autovelox deve essere posizionato un km più avanti rispetto al segnale di autovelox posto dopo l’intersezione stessa. Nel caso in cui un veicolo fosse sprovvisto di revisione, bisognerà dare modo al conducente di giungere fino alla propria abitazione nel più breve tempo possibile o far sì che si raggiunga il luogo in cui si intende fare la revisione.

Questa norma non avrà validità nel caso in cui ci fosse una violazione palese delle norme di sicurezza. Gli autotrasportatori, o comunque chiunque fosse in possesso della patente professionale, potranno pagare un’eventuale sanzione direttamente in strada, ma si ha la possibilità di scegliere se pagare l’intero importo della multa o se lasciare una cauzione, che è pari alla metà della sanzione massima prevista per la violazione oggetto della multa. Se il multato dovesse rifiutarsi, scatta il sequestro amministrativo del mezzo. I conducenti provvisti di patente professionale, inoltre, sono autorizzati al trasporto di altre persone fino all’età di 68 anni.

Ogni anno, poi, è previsto che debbano sottoporsi a visita medica approfondita, anche perchè la sanzione, in questo caso, è pari a 155 euro e scatta nel caso di mancata esibizione del certificato medico che va quindi sempre avere con sé. La sanzione comporta anche il fermo amministrativo per 30 giorni. Per quanto riguarda il tempo, è necessario tenere a bordo sempre, indipendentemente dal tempo, le catene o comunque pneumatici da neve, solo in presenza del nuovo segnale; quest’ultimo, però, è in corso di approvazione, per cui non si può ancora incorrere in una sanzione anche se l’automobilista, nel caso di maltempo in atto, non ne fosse provvisto.

Commenti (1)

  1. Segnalato il post al Primo Municipio, abbiamo rietcuvo oggi la seguente risposta da un collaboratore del Presidente Lobefaro:”Spettabile Staff di Miglioraroma,in merito alla vostra e.mail di seguito riportata si comunica che la scorsa settimana il Presidente Lobefaro, condividendo quanto da voi rappresentato, ha inviato una nota al Comandante del I Gruppo della Polizia Municipale e chiedendo di sanzionare tutte quelle vele pubblicitarie che opravano in contrasto alla normativa vigente e ha chiesto all’Assessore Capitolino al Commercio, Gaetano Rizzo, di intervenire al fine di eliminare eventuali vuoti normativi.A seguito dell’intervento del Presidente una importante catena commerciale ha rinunciato ad utilizzare tali mezzi per la propria pubblicite0.CordialmenteUfficio di PresidenzaMunicipio I”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>