Orto in balcone, come costruire un sistema di irrigazione a goccia fai da te

di Redazione Commenta

Orto in balcone: esplode il caldo e arriva il momento clou delle vacanze. Come permettere al proprio orto di sopravvivere durante la propria assenza? I più esperti sanno bene che un ottimo metodo è quello di costruire un sistema di irrigazione a goccia fai da te. Vediamo come fare.

L’orto in balcone rischia di appassire durante anche solo pochi giorni di vacanza. Come evitare di vedere la propria fatica andare sprecata? Semplice: si costruisce un sistema di irrigazione a goccia fai da te. È un metodo diffusissimo e per dei buoni motivi: costa pochissimo, quasi zero, ed è molto affidabile.

Naturalmente può essere costruito in diversi modi, ma uno dei più semplici ed efficaci è quello di riempire una tanica per liquidi con rubinetto e di mantenerla sospesa in alto. L’occorrente è una tanica con rubinetto, un grosso moschettone, dei fili di nylon o da bucato, del tubo di giardinaggio con spessore compatibile con quello del rubinetto, due connettori per impianti a goccia e dei tubi di diffusione, lunghi a seconda delle esigenze.

La tanica, la cui capienza va scelta anche qui in relazione alle esigenze, dovrà essere tenuta sospesa tramite una semplice imbracatura fatta con il nylon o il filo da bucato. A tale imbracatura verrà applicato il moschettone per appendere il tutto. A questo punto si collega un breve pezzo (10-15 cm) di tubo da giardinaggio al rubinetto della tanica e a questo si collegano, dopo aver praticato due fori, due connettori per l’impianto a goccia.

Ora occorre collegare ai connettori due pezzi di tubo di diffusione che dovranno essere, come è facile immaginare, posizionati sopra i vasi, in un percorso che copra il nostro orto in balcone. Si avrà a questo punto una struttura con un pezzo di tubo da giardinaggio sotto la tanica che finisce nel nulla: tale tubo, poco sotto i connettori, va bloccato con un bel tappo di sughero.

Ultimo atto per costruire un sistema di irrigazione a goccia è quello di praticare un piccolo buco sulla parte superiore della tanica, in modo che il risucchio d’aria favorisca la distribuzione dell’acqua.

Photo credits | Stefano Mortellaro su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>