CCard: ecco come l’Inghilterra vuole ridurre le gravidanze indesiderate

di Marcin Szyszko 4

c-cardPer fermare le troppe gravidanze indesiderate presenti nella giovane popolazione inglese, il Governo Britannico ha deciso di affidarsi ai rinomati preservativi, con una distribuzione gratuita dei condom ai ragazzi tra i 13 ed i 20 anni. Per riceverli, dovranno possedere una speciale carta, la CCard, data loro successivamente ad una serie di lezioni sul sesso sicuro tenute in ambulatori e mostrarla nei centri sanitari, nei negozi vicini agli stadi e dai barbieri. Per ottenere la CCard non occorrerà fornire il proprio nome e cognome o dati anagrafici, questo neppure ai stessi fornitori di condom. I ragazzi non dovranno informare i propri genitori sulle proprie vicende sessuali e tanto meno i docenti scolastici, quello che vuole il Governo inglese è solamente che si fermino finalmente queste gravidanze perpetue.Nella fascia consentita potranno anche subentrare i ragazzi di 12 anni d’età, purchè dichiarino di avere delle relazioni sessuali. Ed è proprio per queste età, ritenute da molti troppo basse, che tanti genitori hanno contestato la proposta affermando che la distribuzione facilitata di preservativi spingerà i ragazzini ancor di più ad iniziare i propri rapporti dalla tenera età. Ma il Governo è chiaro e sta già iniziando a distribuire la CCard in molte località inglesi.

Le educazioni sessuali scolastiche, a quanto pare, non servono più e non vengono nemmeno prese in ocnsiderazione. Gli ammonimenti dei parenti nemmeno. Qual’è il problema di fondo che spinge tanti ragazzi ad iniziare i propri rapporti ai 13-14 anni?

Oltre agli ormoni e raggiungimento della conoscienza del proprio corpo, non influisce anche (e soprattutto) il modello di società che viene proposto agli adolescenti con la televisione? Perchè non si decide di fare vestire di più le veline nei programmi tv? Perchè non si fornisce una nuova immagine della donna vista meramente come un oggetto sessuale? Perchè non si ripuliscono i mass media da tutto questo? Solito discorso su una tematica che non riceverà mai risposta

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>