Offerte luce e gas

di Redazione Commenta

L’idea del risparmio è spesso associata ad un concetto di una qualità o di un servizio inferiore ma la vera parsimonia è una forma intelligente di ottimizzazione delle spese, soprattutto quelle fisse.
Le famiglie solitamente sono costrette a tirare la cinghia per arrivare a fine mese ed optano per un taglio sulle spese extra quando invece occorre concentrarsi sulle spese fisse per ridurle dove possibile, sia in termini di consumi più attenti sia in termini di scelta di gestori che forniscono qualità pari o superiore al minor costo. Non è semplice orientarsi fra le offerte di luce e gas disponibili sul mercato e compararle in maniera casuale non è utile per comprendere a cosa si va incontro.

Come valutare allora il migliore gestore per le nostre esigenze?
Un approccio diretto e la trasparenza sono due punti chiave indispensabili da cercare perché ogni utente vuole comunicare col suo gestore senza intermediari e relative perdite di tempo.
La trasparenza nei consumi è fondamentale per imparare a conoscerli e gestirli al meglio.  Prendere come riferimento le ultime bollette della luce e del gas può essere un buon punto di partenza per analizzare le abitudini di consumo. Gestire le proprie forniture interamente tramite internet, avere tutto a portata di app, è il sogno di ogni utente giovane e dinamico. La fatturazione cartacea è solo uno spreco scomodo da gestire che non permette una visualizzazione immediata e in tempo reale.

Sono pochissime le aziende che, al passo con i tempi, propongono soluzioni di monitoraggio dei consumi e di fatturazione digitale con storico sempre a portata di mano e secondo i principi di semplicità e trasparenza, eppure basta così poco! Un’app interattiva ed intuitiva che permette il controllo e la gestione dei consumi e dei costi è l’ideale per i clienti che vogliono sapere quanto stanno spendendo in qualsiasi momento. Un’analisi del Sole 24 Ore mostra come la quota energia sia minima rispetto al totale della bolletta, per questo è importante puntare alla qualità del servizio offerto dai gestori perché le differenze di costo sono marginali. Si può risparmiare sul consumo energetico con una scelta ragionata degli elettrodomestici ed un loro utilizzo consapevole che porta ad una valutazione di un’opzione mono-oraria o a fasce in base alle proprie esigenze quotidiane.

Scegliere elettrodomestici con la classe energetica maggiore implica un risparmio considerevole, leggere le schede tecniche diventa quindi fondamentale nell’ottica di ottimizzazione dei costi. La scala energetica va dalla classe A+++ alla classe D. Oggi è possibile misurare quanto consumano i nostri elettrodomestici grazie ad apparecchi da inserire direttamente nella presa di corrente collegati ad un misuratore di energia wireless (che può essere detratto fiscalmente se acquistato tramite bonifico bancario). Come risparmiare invece sul gas? Sicuramente la scelta di infissi adeguati ridurrà la necessità del riscaldamento acceso ma anche uno sguardo al tipo di tariffa può agevolare. Nel 2015 Massimo Bello, classe 1976, fonda Wekiwi, una startup giovane interamente digitale, un modo per venire incontro alle esigenze di gestione interattiva dei giovani. Wekiwi è la web-company destinata ad un target di clientela giovane che fa parte del Gruppo Tremagi, operatore privato italiano del settore energetico con oltre 200000 punti di fornitura serviti ed un fatturato pari a circa 600 milioni di euro annui.

We significa noi mentre KiWi è l’acronimo di kilowatt, questo è il nome scelto per indicare il legame diretto fra i clienti e il consumo d’energia personale che non può essere stimato a priori dal gestore. Wekiwi propone la scelta di ricariche ad importo variabile che possono essere selezionate direttamente dal cliente in base alle proprie abitudini di consumo. L’applicazione permette di monitorare e gestire in completa autonomia la propria fornitura sia per quanto riguarda la luce che il gas. I virtuosi i cui consumi sono allineati o inferiori a quelli prepagati saranno premiati con sconti dedicati, chi invece supererà i consumi prepagati sanerà a conguaglio l’importo eccedente la quota prefissata nella bolletta successiva e perderà gli sconti. L’emissione delle fatture avviene solo tramite email optando per la ricezione quadrimestrale, trimestrale o bimestrale.

Un altro modo per ottenere sconti è legato alla tipologia di comunicazione scelta con l’assistenza: chi usufruirà delle email o dell’app gratuita sarà premiato rispetto a chi contatterà il call center con numero verde. Il tutto per ridurre al massimo i costi aziendali legati agli intermediari ed offrire un concreto risparmio sulle offerte di luce e gas. Come scegliere la ricarica più adatta? Wekiwi mette a disposizione un configuratore sul suo sito internet per valutare i consumi di luce e gas in base alle abitudini domestiche. Bastano pochi minuti per capire quale ricarica scegliere ed eventualmente sottoscrivere il contratto.

Wekiwi luce e gas elimina le formalità e rende semplice e veloce la registrazione del contratto attraverso la sola richiesta di una bolletta, dell’iban e del codice fiscale. Le forniture saranno attive in un paio di mesi (occorre dare preavviso al vecchio fornitore un mese prima). Wekiwi ha anche una pagina facebook per restare sempre connessi ed uno shop online con oggetti all’avanguardia a prezzi allettanti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>