Fiat panda clonata a prezzi ridotti: via libera ai cinesi

di Redazione 3

Si chiama Peri la fotocopia della famosissima e apprezzata city car torinese. Nata più di due anni fa, la produce Great Wall che, fra l’altro, si sta organizzando alla grande per sbarcare in Italia con una fitta rete di concessionarie. Quali sono quindi le differenze con la nostrana Panda? La Peri, ha le stesse dimensioni ma propulsori diversi e costa solo 4.000 euro, la metà della somma necessaria per acquistare la vettura italiana.

Fiat ovviamente si è organizzata ed ha aperto a suo tempo una battaglia legale contro la Casa cinese per il reato di plagio, ma Great Wall, pur avendo collezionato una miriade di denunce per casi analoghi, ha sempre vinto le sue battaglie legali.

Anche stavolta Great Wall l’ha fatta franca, così mentre il tribunale di Torino aveva punito il costruttore asiatico vietando l’importazione in Europa della loro vettura e infliggendo una multa alla Great Wall di 15.000 euro per ogni “Peri” importata in Europa, diversamente è avvenuto in Cina: la giustizia ha scagionato il gruppo automobilistico Great Wall Motors.

Per l’azione legale della Fiat si tratta di una mezza sconfitta perché il colosso torinese contava di bloccare la distribuzione del clone della Panda anche in tutti i Paesi asiatici.

Le ambizioni di Great Wall non frenano:

Stiamo raddoppiando la quota di investimenti in ricerca e sviluppo. Un miliardo di yuan soltanto nel nuovo centro di ricerca di nuovi modelli. Per il 2010 vogliamo profitti netti per 900 milioni di yuan, con 400mila unità prodotte. Vogliamo essere diversi e la differenza sta anche nella soglia competitiva.

perchè in Cina hanno assolto la casa automobilistica domestica? Motivo: ci sono significative differenze tra i due modelli; non c’è possibilità di confusione. Il Lingotto è stato anche condannato a pagare le spese processuali.

A questo punto:

1) Il Tribunale italiano ha dato ragione a Fiat. La Great Wall farà ricorso.

2) Il Tribunale cinese ha dato ragione alla Great Wall. La Fiat farà ricorso?

Vantaggi per i consumatori: si acquisteranno auto a prezzi ridotti?

Svantaggi per i consumatori: se le auto si produrrano oltreoceano, in Italia diminuirà il lavoro, gli stipendi e quindi ci sarà meno denaro da destinare ai consumi.

Cosa preferite?

Commenti (3)

  1. semplicemente le auto clonate non vanno comprate. Se nessuno le compra nessuno le continua a costruire. Certo a 4000 euro magari con un motore simile al Fiat…….c’è da riflettere. Forse se tutti i costruttori dimezzassero i listini magari questi non avrebbero interesse a clonare. Per esempio, Fiat poteva costruire la Panda in Cina per il mercato asiatico al prezzo della rivale e sicuramente avrebbero comprato l’originale e non la tarocca, anche se a vederla, sembra più bella addirittura dell’originale italiana…meditate gente meditate….e la dr sta per far uscire 2 vetture molto competitive.

  2. il discorso di acquistare auto italiane per dare lavoro agli italiani non regge più dato che sono pochissime le auto fiat prodotte in Italia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>