Rc auto contraffatte, le nuove segnalazioni dell’Ivass

di Fabiana Commenta

L’Ivass aggiorna la lunga lista dei siti web che truffano i cittadini vendendo  assicurazioni auto senza avere le autorizzazioni previste dalla legge e pertanto, senza la possibilità di poter tutelare il cliente.

Ecco i nuovi siti segnalati per cui l’Ivass ha chiesto l’oscuramento.

Si tratta di

miaassicurazione.it, 

uniqastudio.it,

piugaranzieassicurazioni.it.

Nessuno dei tre è riconducibile a un intermediario assicurativo iscritto nel registro unico degli intermediari assicurativi, ma lavorano truffando il cliente: in sostanza il finto assicuratore procede alla realizzazione di falsi documenti assicurativi che presentano numeri reali di polizze già attivate da altri automobilisti che sono ignari di ciò. L’Ivass raccomanda di essere particolarmente accorti nella sottoscrizione via internet di contratti assicurativi, ma per poter conoscere con esattezza il nome e i dati delle agenzie e delle compagnie assicurative si può consultare l’elenco direttamente su www.ivass.it che riporta i nomi delle imprese italiane e degli Elenchi delle imprese estere che sono ammesse ad operare in Italia. Si tratta di elenchi generali ed elenchi specifici per le compagnie assicurative che consentono di poter capire se la compagnia assicurativa si affidabile e se è realmente esistente o rendersi conto se ci si trovi davanti a imprese non autorizzate e a casi di di contraffazione.

L’Ivass ricorsa che tutti gli intermediari assicurativi devono riportare, obbligatoriamente per legge una serie di informazioni vale a dire

i dati dell’intermediario;

l’indirizzo della sede;

i contatti, recapiti telefonici, fax e e-mail;

il numero e data di iscrizione al Registro unico degli intermediari

assicurativi.

Se sprovvisti di anche uno solo dei dati previsti, i siti potrebbero essere siti truffa.

Per poter ricevere ulteriori informazioni è possibile rivolgersi direttamente al Contact Center Ivass, al numero verde 800-486661 dal lunedì al venerdì negli orari che vanno dalle 8:30 alle 14.30.

 

photo credits | thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>