Come fare le conserve per l’inverno, pomodori essiccati

di Salvina 3

tomatoes

Nonostante il periodo in assoluto più indicato per la preparazione delle conserve per l’inverno sia l’estate, siete ancora in tempo a preparare alcun bontà da riporre in dispensa, soprattutto se a base di pomodoro: pomodori secchi sott’olio, sugo in bottiglia, concentrato di pomodoro e pomidori pelati. La lavorazione e conservazione domestica del pomodoro può certamente risultare piuttosto laboriosa, soprattutto se non si dispone di ampi spazi che possano ospitare questo tipo di impresa culinaria. Tuttavia se tenete conto della genuinità ed economicità del risultato, credo proprio che valga la pena di tentare.

Oggi vi dirò come preparare i pomodori secchi sott’olio e mi preme precisare che quella che sto per darvi è una ricetta di famiglia. Con questo intendo dire che esistono procedimenti per essiccare e conservare i pomodori secchi che possono differire più o meno considerevolmente da quello da me indicato dei quali qualcuno di voi sarà pure a conoscenza.

Ingredienti

Pomodori freschi e sugosi (meglio il  tipo normalmente usato per preparare la salsa di pomodoro);

Sale;

Origano;

Aglio;

Basilico.

Procedimento

Lavate i pomodori in abbondante acqua fredda, privateli del picciolo e tagliateli in due orizzontalmente;

Sistemateli su una teglia, cospargeteli di sale e lasciateli asciugare al forno ventilato a 200° per almeno un’ora (ricordatevi di girarli di tanto in tanto);

Quando i pomodori si saranno seccati bene ritirateli e fateli bollire per non più di un minuto in modo da eliminare il sale in eccesso;

A questo punto sistemateli a strati dentro a barattoli di vetro a chiusura ermetica che avrete cura di sterilizzare prima dell’utilizzo: ricoprite ciascuno strato con un pizzico di origano e una fogliolina di basilico quindi ricoprite con abbondante olio di oliva. Infine, prima di chiudere il barattolo aggiungete mezzo spicchio di aglio.

Aspettate qualche giorno prima di consumare i vostri pomodori secchi sott’olio perchè abbiano il tempo di aromatizzarsi bene. Volendo è possibile aggiungere una manciata di capperi, ma in questo caso fate attenzione che la vostra conserva non risulti troppo salata.

Commenti (3)

  1. Ciao, volevo chiederti una cosa riguardante la ricetta. Ma dopo che i pomodori vengono sbollentati non si dovrebbero vare asciugare? aspetto la tua risposta grazie

  2. Ciao Daiana, si, i pomodori vanno asciugati prima di condirli. Personalmente l’ho sempre fatto con un panno di cotone pulito (uno di quelli da cucina) o con un tovagliolo di carta.

  3. @ Salvina:
    è sufficiente asciugarli con un panno? non dovrebbero rimettersi al sole?
    e poi un’ ora a 200 gradi, non è troppo forte?
    io adesso voglio provare con un disidratatore a bassa temperatura e senza sale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>