Saponi profumati fai da te: materiale occorrente

di Francesca Spanò 2

saponeGià cinquemila anni fa in Mesopotamia, l’odierno Iraq, i Sumeri si tramandavano i segreti della produzione del sapone e, con vari aggiustamenti, la loro pratica è arrivata oggi fino a noi. Pare che anche gli impareggiabili Egizi, conoscessero delle ricette specifiche per realizzare quello che era considerato un prodotto di lusso, riservato agli appartenenti alle classi superiori. Oggi, per fortuna, non esistono classi sociali per essere puliti e profumati ma, la realizzazione del sapone, può essere una occasione divertente per un simpatico pomeriggio di fai da te in casa con le amiche, senza svenarsi economicamente.

Come sempre, via libera a profumazioni e modelli ma il corredo base è indispensabile per poter iniziare a dilettarsi con questa tecnica antica. Si comincia dalle essenze odorose che si trovano praticamente ovunque, anche nei negozi dedicati ai prodotti casalinghi e lo sa bene chi è solito accendere le candele e versare nei bruciaprofumi delle gocce da queste boccette super economiche. Si può scegliere fra oli essenziali o andare nei punti vendita specializzati per il bricolage e scegliere materiali specifici, flaconcini o pastiglie, per dare un odore gradevole ai saponi.

Lo stesso vale per i colori: bisogna comprare quelli adatti ai saponi alla glicerina e poi, a seconda dei gusti, mischiarli in modo da creare nuove e interessanti gradazioni cromatiche. I materiali aggiuntivi sono, invece, il sapone greggio, oltre alle già citate essenze e ai colori. Tutti accessori che non è assolutamente difficile trovare, soprattutto se si vive in una grande città. Per completare il progetto, si possono utilizzare degli oggetti giù presenti in casa, che si inseriranno all’interno come decorazione, nel corso della lavorazione. Sono indicate, ad esempio, le conchiglie, le monetine,  le parti piccole di giocattoli o,  dei piccoli pupazzi non in stoffa ovviamente. Chi non possiedde nulla di tutto questo, può sempre saccheggiare gli aromi presenti in cucina: i saponi all’alloro o al rosmarino, ad esempio, sono molto ricercati e soprattutto dall’odore intenso e gradevole.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>