Pulire e lucidare l’alluminio col fai da te

di Paola Assanti Commenta

L’alluminio è un metallo che, a contatto con l’aria, si ossida, perdendo così la sua brillantezza, anche se, paradossalmente, l’ossido funge da barriera di protezione contro ulteriori processi di ossidazione. Per non rovinare ulteriormente oggetti in alluminio, ma avete qualche dubbio su come vada effettuata la lucidatura e la pulizia, vi proponiamo qui di seguito alcune soluzioni efficaci e, come d’abitudine, economiche! Per restituire brillantezza alle pentole d’alluminio che hanno perso il loro splendore, basta passarle con un po’ d’olio a cui aggiungere alcune gocce di alcol da illuminazione. Per levare la patina bianca lasciata dalla bollitura dell’acqua, è necessario invece far bollire proprio dell’acqua, ma con bucce di limone.

Se sul fondo delle pentole di alluminio sono rimasti dei pezzetti di cibo un po’ carbonizzati, e quindi più difficili da togliere, riempite le pentole di acqua e portatele ad ebollizione, poi grattate con una spatola di legno. Se, invece, dovete pulire gli infissi in alluminio, che magari si sono macchiati o sono diventati opachi e i prodotti tradizionali per le pulizie non risolvono il problema, risolvete il dilemma con un detersivo fai da te. Mettete dentro ad una ciotola, o in uno spruzzino, 500 ml d’acqua, 100 ml d’aceto e 4 cucchiai di detersivo per piatti. Utilizzate un panno morbido imbevuto del composto, poi risciacquate bene ed asciugate.

Potete, in alternativa, pulire gli infissi con del sapone di marsiglia, adoperando una spugna morbida inumidita e passata poi nel sapone. Risciacquate sempre molto bene per togliere il sapone, passate l’acqua con aceto e asciugate in seguito. Per delle manutenzioni ordinarie bastano solo dell’ acqua e dell’ aceto. Anche la cenere è un ottimo rimedio naturale a cui poter ricorrere per la pulizia e la lucidatura del vostro alluminio. Se avete a disposizione della cenere  perchè magari avete fatto un barbecue o acceso il camino, prendetene 2 cucchiai, poneteli in una ciotola e aggiungete dell’olio di oliva o di lino finchè non otterrete un composto pastoso. Usate questa pasta con un panno asciutto, poco alla volta, e pulite i vostri oggetti in alluminio. Lucidate, poi, con un altro panno asciutto e morbido o con della carta assorbente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>