Il gioco della Q-Oca: imparare a cucinare giocando sull’iPad

di Redazione Commenta

Chi non ha giocato al Gioco dell’Oca da bambino? Il tabellone colorato, le caselle rettangolari e i dadi da tirare per raggiungere in fretta il punto di arrivo, com’era bello giocare in compagnia dei propri amici di scuola. Ora che però l’infanzia è alle spalle da un bel pezzo, Apple ha deciso di regalare a tutti i fans del gioco una versione innovativa tutta dedicata alla passione per la cucina.

E’ on line, e gratis per tutti, Q-Oca, un gioco divertente e anche istruttivo per scoprire la passione per la cucina su iPad. Il gioco da tavolo, ora reso elettronico e interattivo, è stato creato in collaborazione con la rivista La Cucina Italiana, una celebre uscita editoriale che, da anni, aiuta tutti gli appassionati di cucina a preparare piatti gustosi. Ora la rivista, con le sue ricette migliori, sono state rese in modalità App con il gioco della Q-oca, un passatempo da gustare da soli o con gli amici con il quale ci si potrà mettere alla prova con domande enogastronomiche create appositamente dalla rivista La Cucina Italiana.

Il gioco darà la possibilità di giocare in modo insolito e molto divertente misurando le proprie capacità in ambito culinario sfidando, nel caso in cui li aveste invitati, tutti i vostri amici più appassionati di cucina. Nella grafica, colorata e divertente, si avranno a disposizione un timer da cucina, i dadi e la modalità pausa per poter riprendere il gioco se, durante la partita, si è stati colti da un leggero languorino, anche gli sfondi e le pedine sono a tema culinario e il tutto ricorda un bel tavolo da cucina.

Quando avrete terminato la partita potrete salvare on line il punteggio che avrete realizzato: sul sito della rivista si potrà accedere alla classifica e osservare il proprio risultato e paragornarlo con quello degli altri. Per scaricare la App gratuitamente cliccate qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>