Federconsumatori, come risparmiare sui consumi degli addobbi natalizi

di Fabiana Commenta

Tutto pronto per gli addobbi di Natale: a partire dall’8 dicembre gli italiani si dedicheranno alla preparazione del Presepe e alla decorazione dell’albero di Natale, ma anche all’allestimento di luci e addobbi natalizi. Ma quanto incideranno luci e illuminazioni di casa sul consumo dell’energia elettrica e sugli acquisti dei nuovi pezzi?

Per non rinunciare agli addobbi cercando di tenere sotto controllo i consumi, arrivano i consigli della Federconsumatori. 

natale, risparmio

Per risparmiare sugli addobbi dell’albero di Natale bene ricordare che non è necessario investire ogni anno in addobbi nuovi di zecca: potrete anche utilizzare gli addobbi dello scorso anno magari acquistando solo qualche pezzo nuovo. 

Se vi piace dedicarvi a lavori e lavoretti, allora potreste anche preparare degli  addobbi fai da te utilizzando dei materiali di scarto: in questo modo e con una mossa unica potrete risparmiare sugli addobbi e anche aiutare l’ambiente riciclando i materiali.

A incidere cui consumi di Natale però sono indubbiamente i consumi legati all’energia elettrica che viene ulteriormente consumata in virtù dell’uso di decorazioni luminose in casa, sull’albero, in balcone o in giardino.

Il consiglio è di sostituire le tradizionali lampadine con decorazioni con lampadine al Led che abbattono i consumi (1,44 Watt del Led a fronte dei 45 Watt delle luci non a Led).

Per l’esterno sono invece consigliate le luci solari, quelle dotate di un pannello fotovoltaico che  non consumano energia e durano fino a un massimo di dieci ore: catturano la luce del giorno e poi la rilasciano nelle altre ore riducendo anche la preoccupazione di eventuali corto circuiti dell’impianto elettrico.

 

photo credits | Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>