Inps, servizi on line per i cittadini

di Paola Assanti 4

Grande novità sul fronte dei servizi on line. L’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (Inps) sta infatti continuando il suo iter secondo il quale numerosi servizi saranno erogabili non più solo attraverso la presenza fisica del cittadino presso i vari Uffici Inps presenti sul territorio nazionale. Si avrà difatti la possibilità di stare comodamente seduti sul proprio divano e, tramite internet, usufruire dei medesimi servizi che avremmo se ci recassimo presso gli uffici, ad esempio, dei patronati, dove normalmente si fanno code kilometriche:  in tal modo, le eviteremo, e la cosa ci farà risparmiare davvero molto tempo! Una delle più importanti novità dei servizi online è rappresentata dalla possibilità di presentare la domanda di pensione e di seguire il tutto direttamente online, in qualunque posto ci si trovi.

Di sicuro questa importante svolta rappresenta una nota positiva non solo per il cittadino, ma anche per gli uffici che avranno modo di smaltire più facilmente il lavoro. Per le aziende con dipendenti è stato invece ideato il “Piano di rientro“, il servizio online che permette di andare a richiedere direttamente via Internet la dilazione breve dei contributi mensili, salvo che su questi non sia già scattata l’attività ordinaria di recupero del credito. Il servizio online potrà essere utilizzato al massimo due volte nello stesso anno solare, fino ad un massimo complessivo di quattro denunce mensili.

Per chi, invece, dovesse risiedere all’estero, per quel che concerne il pagamento della pensione, l’Inps fa sapere che il servizio è stato completamente affidato a  Citibank N.A., una società facente parte del gruppo finanziario e bancario Citi. Tale servizio avrà il compito di erogare la pensione a ben 411mila beneficiari sparsi in tutto il mondo, beneficiari che possono stare tranquilli perchè non vi sarà alcun intoppo nel passaggio dal vecchio al nuovo fornitore, inoltre non vi sarà alcuna spesa aggiuntiva a carico dei destinatari delle prestazioni pensionistiche.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>