Una valida e naturale alternativa all’olio Johnson: olio di malva e camomilla

di Laura 3

Da sempre l’uomo si cura con le piante: decotti, infusi, tisane sono i classici rimedi della nonna per i disturbi più comuni. Si tratta di una tradizione acquisita e tramandata da migliaia di anni. La raccolta e il commercio di piante aromatiche e officinali passa attraverso l’erboristeria mentre la la pratica curativa prende il nome di fitoterapia. Già in epoca antica il sapere erboristico era diventato patrimonio di persone esperte, sacerdoti o guaritori, che tramandavano oralmente il loro bagaglio di esperienza; poi venne la tradizione scritta, che continuò a passare di mano in mano fino alla nascita di una vera e propria scienza fitoterapica di tipo farmaceutico.

Oggi inizieremo questa rassegna sulle principali erbe, le proprietà curative, l’uso che possiamo farne e come con questi doni che ci ha generosamente elargito madre natura, possiamo relamente risparmiare. Quante di voi usano l’olio Johnson? Chi lo usa come abbronzante (inconsciamente dato che non ha nessun fattore di protezione), chi come calmante, lenitivo, idradante dopo la doccia, con la pelle bagnata per far sì che l’dratazione risulti dieci volte più forte. Creato per i bambini, ma ottimo anche per i grandi, quest’olio tanto amato non manca in nessuna casa. Avete mai provato a leggere gli ingredienti? Provate, ci capite qualcosa? Oggi noi di Guadagno vi proporremo la ricetta di un olio che non ha nulla da invidiare all’olio Johnson, vi farà sicuramente spendere meno e il beneficio per la vostra pelle sarà immediato dato che userete solo ed esclusivamente prodotti naturali.

Olio alla malva e camomilla.

Comprare in erboristeria un etto di camomilla e un etto di malva. Comprare un litro di olio di semi. In tutto avrete speso 4 euro per i due etti di fiori e un euro per l’olio. predete 10 gr di camomilla e 10 di malva e immergeteli in 100 gr di olio. Scaldate il tutto a bagnomaria per un’ora. Utilizzerete i restanti fiori e olio per le volte successive (ben dieci). Utilizzare dopo la doccia prima di andare a dormire o quando si preferisce!

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>