Bolletta luce, risparmiare grazie alla nuova classificazione energetica

di Giada Aramu 1

LampadinaE’ entrato in vigore ieri, domenica 1° settembre, la nuova classificazione energetica delle lampadine, una nuove etichetta che ci aiuterà nella scelta della lampadina che, oltre a soddisfare le nostre esigenze in materia di qualità, potrà farci risparmiare molto denaro nella bolletta di casa.

La nuova classificazione delle lampadine, dettata da un’esigenza sempre più forte di risparmio energetico, è entrata in vigore grazie al Regolamento europeo UE 874/2012 che cambierà l’etichetta delle lampadine che acquistiamo per rendere sempre più trasparenti le informazioni sul loro consumo.

Ecco come cambierà la classificazione energetica delle lampadine in vendita:

Efficienza energetica: L’efficienza di una lampadina sarà indicata da una scala di valori da A++ (altamente efficiente) a E (poco efficiente). Questi valori aiuteranno il consumatore a conoscere la qualità della luce della lampadina in modo da poter scegliere la lampadina che fa per noi, a seconda del luogo in cui vogliamo installarle

Consumo annuo ponderato di energia: L’informazione è inserita per la prima volta nell’etichetta energetica. Il consumo è espresso in kWh/1000h e, grazie a questa informazione, potremo paragonare il consumo annuo di una lampadina rispetto a un’altra sul mercato. Grazie a questa informazione, il consumatore potrà scegliere la lampadina che consumerà di meno e avrà meno impatto sulla bolletta della luce

Etichetta energetica: L’etichetta energetica, in versione aggiornata, potrà essere colorata o monocromatica. Oltre alle informazioni che vi abbiamo presentato in precedenza, ogni etichetta citerà il nome o il marchio del produttore e la tipologia del prodotto.

Scegliere la lampadina ideale per la propria abitazione può essere molto utile: è necessario che l’illuminazione sia efficiente in modo da limitare l’uso di ulteriori lampadine da posizionare all’interno della stanza e, al tempo stesso, è importante che le lampadine in uso permettano al consumatore di risparmiare sulla bolletta della luce, un’esigenza comune a ogni famiglia.

Photo Credits | Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>